Vivere Milano

Milano, grattacieli Porta Nuova

Milano, grattacieli Porta Nuova

Basta parlare male di Milano!

Ho trovato questa frase in rete e mi è piaciuta molto. Io credo che tutti dobbiamo riconoscere che soprattutto negli ultimi tempi Milano da un punto di vista urbanistico ha fatto grandi passi avanti. Basta guardare l’immagine qui a fianco. Io non sono un architetto e nemmeno un urbanista, che potrebbero fare una critica più professionale e consapevole della validità di queste recenti costruzioni.

Sono solo una cittadina che vive a Milano da parecchi anni e che si sente decisamente soddisfatta della piega che sta prendendo la nostra città. Tutta la zona Nord (e non solo) in pochissimo tempo è cambiata in modo incredibile e, secondo me, i palazzi moderni oltre ad essere piuttosto belli, non sono in disaccordo con gli scenari urbani preesistenti. E mi pare comunque che i cambiamenti siano molto apprezzati da tante persone.
Un esempio per tutti, la Piazza Gae Aulenti, la relativa Torre  Unicredit, le Residenze di Corso Como, la Corte verde di Corso Como  e gli Edificio E1/E2, catalizzano nei giorni di festa una folla di migliaia di persone e trovo, inoltre, che si raccordino piuttosto armoniosamente con il prospiciente Corso Como.  L’unica cosa di cui sento la mancanza è l’attuale non presenza di verde (alberi, giardini)  ma credo che siano previsti. Anche la trasformazione della Piazza XXV Aprile a parer mio è bella, ma pure qui manca tantissimo il verde.

[cjtoolbox name=’campagna DBtube’ ] [/cjtoolbox]

Un’altra recente novità è la Linea Lilla della Metropolitana, prolungata alla Stazione Garibaldi, che fornisce ulteriori vantaggi di collegamenti con la rete Metropolitana, il Passante Ferroviario e la rete Ferroviaria.

Non voglio dire ovviamente che non ci siano più problemi o inefficienze. Voglio solo portare l’attenzione sui grandi cambiamenti fatti, che   hanno indubbie qualità e portano vantaggi, e sul fatto che un atteggiamento pessimista e orientato al mugugno continuo è noioso e decisamente poco progressista.

Giardini Indro 2

Giardini Indro Montanelli

 

 

Pet Therapy al Fatebenefratelli

Il  Fatebenefratelli ha realizzato un progetto di pet therapy, lanciato ieri dall’assessore alla salute della Lombardia Mario Mantovani. I bambini in corsia potranno così stare finalmente insieme al loro migliore amico a quattro zampe. “Qui al Fatebenefratelli  i piccoli pazienti potranno venire in ospedale nei momenti di cura portandosi i loro amici animali. Allontanarsi da casa, – spiega Mantovani – ...

Read More »

Non più esondazioni del Seveso?

Una notizia importante per noi che abitiamo al Nord di Milano, vicino a Niguarda. “Entro la fine di maggio verrà sottoscritto un Accordo di Programma tra Governo e Regione Lombardia con il quale verranno stanziati 100 milioni di euro per l’intero programma per la messa in sicurezza del fiume Seveso. Una serie di interventi che vanno ad aggiungersi alla vasca ...

Read More »

Inaugurata la Darsena!

Ieri 26 aprile 2015 grande evento nella storia di MIlano, è stata inaugurata la nuova Darsena. “Mancano pochi giorni a Expo e questo sarà un punto di riferimento al centro di Milano, quello che è stato un luogo di cultura, con Jannacci e Gaber che venivano qui per scrivere le loro canzoni, sarà sempre piu’ un luogo di incontro”: così ...

Read More »

La Villa Necchi Campiglio

Questa bellissima villa in stile Liberty si trova in via Mozart, nell’elegante zona di Porta Venezia. Ora proprietà del FAI, nasce come residenza privata abitata dalle due sorelle Necchi (della storica fabbrica di macchine da cucire di Pavia) con il marito di un delle due, Angelo Campiglio. Le due sorelle all’inizio degli anni 30 si trasferiscono a Milano perché amano la vita di società milanese. Costruiscono ...

Read More »

Cascina Triulza, struttura rurale all’EXPO

E’ stata completata la ristrutturazione della Cascina Triulza, unico esempio di struttura rurale lombarda presente tra gli avveniristici quartieri dell’EXPO 2015. Un luogo totalmente rinnovato, ma anche un pezzo del patrimonio storico, architettonico e ambientale della Lombardia che riporta Milano alla sua origine contadina e agricola. Dopo l’evento, la cascina rimarrà in eredità alla città di Milano. Attualmente la Cascina è uno spazio ...

Read More »

I 700 cantieri di Milano e la Pietà Rondanini

I 700 cantieri aperti attualmente a Milano, per migliorare la nostra città in vista dell’EXPO 2015 saranno chiusi entro l’inizio del grande evento. Ricordiamo che la grande novità di questi lavori è costituita dal fatto che per la prima volta il piano è stato elaborato tenendo conto di segnalazioni arrivate da cittadini, associazioni e Consigli di Zona. Il piano prevede ...

Read More »

L’Ortomercato di Milano aperto al pubblico tutti i giorni

Da questa settimana l’Ortomercato di Milano è aperto al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 12, in aggiunta alla consueta apertura del sabato dalle 9 alle 11. Si tratta di una decisione importante nell’economia della città, che ha l’obiettivo di rivitalizzare i mercati generali della città, in crisi data la forte flessione degli acquisti di frutta e verdura e ...

Read More »

Liberty, Art Deco e il Quadrilatero del silenzio

Il Quadrilatero del Silenzio è quella zona di Milano, in zona Porta Venezia, chiamata così in contrapposizione al Quadrilatero della Moda. Il silenzio o la tranquillità effettivamente ci sono nelle vie interne (via  Cappuccini, via Vivaio, Via Mozart ecc.) ma non certo in Corso Venezia. Nel quartiere si trovano alcuni dei più bei palazzi di Milano, che appartengono all’epoca dello stile Liberty ...

Read More »

Castello Sforzesco e Museo: ne vale la pena

Riporto qualche nota della visita fatta al Castello Sforzesco e al relativo Museo, molto interessante e naturalmente sede del capolavoro di Michelangelo, la Pietà Rondanini.  Innanzitutto ho scoperto che il “nostro” Castello, così rappresentativo della città di Milano, alla fine dell’800 era in serio pericolo, in quanto il 90% dei milanesi voleva demolirlo perché a quel tempo per la popolazione rappresentava solo ...

Read More »

“Caffè sospeso” anche a Milano ?

Riprendo volentieri il pezzo di Nadia Galliano (grazie) sull’abitudine del “caffè sospeso” nella versione milanese, che ahimè non sembra avere molto successo. Ma come? noi non eravamo quelli con il cuore in mano? Per chi non lo sapesse, “caffè sospeso” significa che il cliente paga due caffè ma ne consuma uno solo, perché il rimanente già pagato è lasciato in dono ...

Read More »