Le figlie di mamme che lavorano hanno carriere migliori

Le figlie di mamme che lavorano hanno carriere miglioriAbbiamo letto gli articoli pubblicati sulla stampa a proposito della ricerca della Harvard Business School che dimostrerebbe che i figli di mamme lavoratrici affrontano meglio il mondo del lavoro (Repubblica ‘La mamma che lavora cresce meglio i figli‘).

In realtà i risultati dello studio mostrano aspetti molto interessanti nelle differenze fa l’impatto che una mamma lavoratrice ha sulle figlie femmine e sui figli maschi. Le prime tendono a studiare di più, raggiungere ruoli di responsabilità e guadagnare meglio, mentre i maschi sono portati a dedicare più tempo anche alla cura della casa e dei figli.

Secondo i dati raccolti quindi, le figlie di mamme lavoratrici hanno più successo nel mondo del lavoro perchè positivamente influenzate dal modello materno, ma non solo: gli uomini che sono invece portati ad aiutare di più in casa, incoraggiano le donne a lavorare, e rendono i matrimoni più stabili ed equilibrati.

L’analisi è stata condotta su 50.000 adulti in 24 paesi e ha mostrato che, mentre avere una madre che lavora non sembra avere effetti su stipendio e livello di carriera dei figli maschi, ha, invece, un importante impatto sulla carriera delle figlie: il 69% delle donne che ha avuto una madre lavoratrice ha un lavoro, nel 22% si tratta di un impiego di responsabilità e che le porta a guadagnare il 4% in più delle figlie di mamme che non lavorano.

Quindi per le figlie femmine maggiore possibilità di carriera e guadagni migliori e per i maschi più partecipazione alla vita di casa e alla crescita dei figli. Basta quindi con i sensi di colpa, i genitori che lavorano trasferiscono un modello positivo dimostrando ai figli che il lavoro sia in casa che fuori è ugualmente di valore, per uomini e donne.

 

About Elena

Elena
Appassionata di comunicazione da sempre, mi sono occupata di relazioni con la stampa per oltre 15 anni in diverse agenzie e poi in azienda. Dopo la nascita di mia figlia ho deciso di lavorare in modo diverso e oggi collaboro come consulente con diverse realtà, principalmente di piccole dimensioni, per aiutarle nella comunicazione soprattutto sui social network. Mi piace leggere, scrivere e cucinare. Mi appassionano la fotografia, Pinterest, lo scrapbooking e la stampa 3D.

Leave a Reply

Your email address will not be published.