La lettera di presentazione in 10 punti

Schermata 2015-07-27 alle 09.32.13A cura di Tullia Martiradonna – Professional Coach & HR Senior Consultant. 
Dopo l’articolo su Come scrivere un CV efficace, Tullia ci offre altri preziosi consigli su come preparare la lettera di accompagnamento al CV.

  1. Perché una lettera di presentazione ? Perché, se ben fatta, è il primo elemento che  attira l’attenzione del selezionatore.
  2. Il formato. Può essere sia una lettera separata da allegare al CV, sia la mail di accompagnamento.
  3. A chi indirizzarla. Se possibile, ad un NOMINATIVO  specifico. Se voglio entrare in contatto con una particolare Azienda (che fa parte del mio target), la cosa migliore è cercare sui social il nominativo della persona di riferimento.
  4. La composizione. Al massimo tre paragrafi (ogni paragrafo, tre righe) più i saluti.
  5. Cosa scrivere. Si possono dedicare un paragrafo all’ultima esperienza e uno alla penultima. Il terzo paragrafo può essere dedicato alla RAGIONE per cui si sta scrivendo. La lettera di presentazione si trasforma così in lettera di MOTIVAZIONE.
  6. Un consiglio: cercare sempre di immaginare cosa pensa chi riceve la vostra documentazione.
    Il paragrafo dedicato alla motivazione risponde alla domanda: quali competenze e capacità potrei offrire all’Azienda che mi interessa? Competenze e capacità SEMPRE supportate da DATI OGGETTIVI. Quindi, evitare frasi tipo: “sto cercando un’Azienda dinamica in cui poter crescere”. Oppure “La mia determinazione nel raggiungere gli obbiettivi sarà per voi un’arma vincente”. Frasi un po’ da fumetto, ma realmente trovate in alcune lettere…
    Meglio riportare un obbiettivo raggiunto, tipo: “Ho aumentato il fatturato della mia divisione del 15% (base 2013: 20 mio€ – risultato 2014: 23 mio€), gestendo una squadra di 7 collaboratori”.
  7. Nell’ultimo paragrafo si può anche chiedere direttamente un incontro con la persona responsabile della selezione, magari telefonando la settimana successiva.
  8. La foto. Anche nella lettera di presentazione si può mettere la foto.
  9. I riferimenti. Ricordarsi SEMPRE di riportare i propri riferimenti telefonici ed e-mail.
  10. La grafica. Anche la grafica è importante: lasciate sempre una riga tra un paragrafo e l’altro e usate il grassetto per le parole chiave.
    L’aspetto della lettera (o mail) di presentazione deve essere il più possibile accattivante: deve far venire la voglia di leggere con attenzione il CV allegato ed approfondire le parti principali.

Rileggete sempre tutto e chiedetevi criticamente se siete soddisfatti. Controllate la CONGRUENZA  tra ciò che avete scritto nella lettera di presentazione e i dati riportati nel vostro CV.

Se ciò che avete scritto trasmette l’impegno e la voglia di ottenere la posizione per cui vi state candidando, siete pronti per spedire lettera e CV!

 

foto tulliaTullia Martiradonna, Professional Coach & HR Senior Consultant. Tullia ha sfruttato la propria esperienza di Manager in Aziende multinazionali (più di 15 anni) e di Head Hunter per creare questi suggerimenti. Jazz Vocalist, ha creato una tecnica di ascolto e di analisi di brani musicali che utilizza nei percorsi di Coaching da lei condotti.

About Carla

Carla
Mooolto milanese, quindi fanatica del lavoro. Ma anche di cinema, animali, viaggi lontano, e recentemente anche di escursioni (facili). Ho sempre lavorato nell’ICT, prima con competenza tecnologica e poi nel marketing e comunicazione. Ho fatto la manager per tanti anni. E adesso basta, voglio divertirmi e questo BLOG è una delle mie nuove passioni che mi danno soddisfazione e piacere. Ah dimenticavo: vivo con mio figlio e tre gatti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.