Il Milanese all’Esselunga

Rapanello SanzioQuesta non è pubblicità dell’Esselunga, bensì un doveroso riconoscimento dell’importanza sociale e oserei dire antropologica di questa catena di supermercati nella vita di Milano. Infatti questa catena esistete molto poco al di fuori di Milano e Lombardia, ma in compenso è importantissima a Milano. Io, per esempio,  vado solo all’Esselunga, anche perché il palazzo dove abito confina con il muro della stessa, e lo dico quasi con orgoglio! Nel 1959, un giorno che tornavo da scuola ho avuto la stupenda sorpresa di essere invitata a mangiare pop corn insieme ai miei compagni, perché il negozio stava facendo l’inaugurazione. E queste sono cose che rimangono nel cuore per sempre e non si dimenticano! Fidelizzazione del cliente a vita. L'AvocadoQuesto post è anche un consapevole tributo a una delle campagne pubblicitarie più intelligenti mai fatte, quella di Armando Testa per Esselunga. Mitica!

Lo spunto è dato da un articolo trovato in rete che trovo quasi geniale che parla di ciò che “il  Milanese” tipo non sopporta al supermercato.

Come è noto “il Milanese” è improntato all’efficienza, alla velocità, alla mancanza di tempo, e ad una certa intolleranza nei confronti del genere umano (soprattutto i più deboli naturalmente) …
Sì forse certe cose riportate nell’articolo sono esagerate, ma ci sono pezzi assolutamente geniali tipo  “Entra nello store (rigorosamente con auricolare e in conference permanente con l’ufficio di Londra) e non fa la spesa, fa una corsa a tappe scandite dallo smartphone su cui ha la lista della spesa condivisa con il partner, incrociata con il volantino online delle offerte (anche se finge di non essere interessato al prezzo delle cose) e in rigoroso ordine geografico per impedire inutili sprechi di tempo..”.

Pom AbbondioE anche “Si scoccia se vede qualcuno pagare in contanti anche se a lui non cambia nulla, perché il MI pensa sempre al miglioramento continuo delle attività di tutti i giorni e con tutti i metodi di pagamento alternativi al contante e le applicazioni per cellulari che altri MI ad honorem hanno inventato, quando vede qualcuno che preleva prima di entrare in negozio lo giudica come una sconfitta per il mercato globale”.
Sì forse qui chi scrive confonde un po’ il Milanese con l’Ingegnere,  ma forse è vero che i due concetti a volte si sovrappongono.

Bufala BillUnica scivolata il termine “giargiana”  che NON è milanese, che dimostra che chi scrive non è originariamente di Milano, ma che in quanto a usi e costumi si è molto ben integrato con l’andazzo cittadino.
Per la cronaca,  “giargiana”significa “straniero” (pare). O se qualcuno ne sa di più è invitato a comunicarlo tramite BLOG.

 

Leggi tutto l’articolo:
10 cose che i Milanesi non sopportano
all’Esselunga


About Carla

Carla
Mooolto milanese, quindi fanatica del lavoro. Ma anche di cinema, animali, viaggi lontano, e recentemente anche di escursioni (facili). Ho sempre lavorato nell’ICT, prima con competenza tecnologica e poi nel marketing e comunicazione. Ho fatto la manager per tanti anni. E adesso basta, voglio divertirmi e questo BLOG è una delle mie nuove passioni che mi danno soddisfazione e piacere. Ah dimenticavo: vivo con mio figlio e tre gatti.

3 comments

  1. Everything is very open with a clear clarification of the challenges.
    It was definitely informative. Your website is extremely helpful.
    Thanks for sharing!

    Here is my blog – translate auto

    • Carla

      I’m very glad you enjoyed! Please go on sending your comments, they are very well appreciated, even if maybe they are not all positive, they would be anyway useful for us to improve our site! We will soon start a newsletter for our readers to update about the news. Can I use your email to send it to you too? lamontalbarran@t-online.de is the correct one?

Leave a Reply

Your email address will not be published.