I nuovi Imprenditori: “GV Mobile Partners”

Intervista a Gianluca Vitali, Fondatore e CEO di GV Mobile Partners

Incontriamo Gianluca Vitali, ingegnere di 43 anni, residente a Bergamo, professione startupper. Sposato con 2 figli, Gianluca ha deciso di fondare la sua startup dopo tanti anni di esperienza nel mondo dell’Information Technology come Senior Consultant e Project Manager. Nel 2013 decide di fare un viaggio in Silicon Valley alla ricerca di un’ idea innovativa. Durante il viaggio trova l’ispirazione ed è così che nasce Hi-code, il QR-code parlante. Al ritorno in Italia, brevetta l’idea e crea la GV Mobile Partners Ltd con sede a Londra.

Alla base della sua decisione c’è un’idea di business decisamente interessante, che ci facciamo raccontare direttamente da lui.

f9t9: Gianluca, qual è la tua idea? Che cosa fai, cosa vendi?

GV1GV: Alla base della GV Mobile Partners c’è Hi-code, un nuovo QR-code completamente personalizzabile con immagini e testi e con una forma più accattivante in grado di attrarre maggiormente l’attenzione di chi lo osserva. Come il QR-code, Hi-code può essere inquadrato con la fotocamera del proprio smartphone o tablet al fine di ottenere informazioni di ogni genere ma, a differenza del QR, Hi-code consente alle aziende di ricontattare gli utenti che lo hanno inquadrato. Il nuovo codice può essere letto con l’App gratuita Hi-code e utilizzato per pubblicizzare un sito web, per visualizzare un video, per effettuare un acquisto, per regalare un buono sconto, per partecipare ad un concorso, per eseguire analisi di mercato… per mille altri scopi.

f9t9: Qual è il modello di business ?

GV: Il modello di business si divide principalmente in un’offerta rivolta ai clienti “do it yourlself”, in grado di creare autonomamente gli Hi-code direttamente sul nostro sito http://www.hi-code.net, e i “customers to be supported” che necessitano, invece, del nostro supporto per la gestione di campagne promozionali complesse o per la realizzazione di un sistema di tracciabilità e anticontraffazione dei prodotti. Altri sviluppi di business consistono nella vendita di Hi-code ai “reseller”, grazie alla possibilità di creare gli Hi-code direttamente nel sito del rivenditore. In questa logica stiamo attivando delle partnership con stampatori online e daremo presto la possibilità di integrare la lettura di Hi-code all’interno di APP già esistenti.

f9t9: Che cosa ti ha insegnato questa esperienza rispetto alle tue precedenti?

GV2GV: Nonostante sia sempre stato un consulente, quindi abituato a gestirmi il lavoro in autonomia e a lavorare su progetti complessi, quest’ “avventura” è decisamente diversa. Dare vita ad una propria idea e trovare qualcuno che ci crede assieme a te è qualcosa di unico. Dargli forma e cercare di farla adottare è ancora più complesso e richiede molta energia e determinazione. Credo che l’insegnamento più importante sia quello di crederci sempre, non scoraggiarsi mai davanti alle difficoltà e andare avanti ogni giorno con piccoli passi. Tutto ciò è formativo non solo nel lavoro ma anche nella vita.

f9t9: Cosa ti senti di consigliare a chi vuole lasciare il proprio lavoro per diventare “imprenditore”?

GV: Prima di farlo dovete valutare bene se la vostra idea ha un reale potenziale studiando il mercato attuale e le prospettive future. Ascoltate i bisogni delle persone, in quanto sono loro i vostri utilizzatori finali. Il contesto attuale è molto complesso e le difficoltà per chi decide di intraprendere un percorso in proprio sono tante. Ciò nonostante non bisogna demordere: la passione e la determinazione fanno la differenza. Ovviamente non devono mancare professionalità e finanziamenti adeguati, altrimenti rischierete di non veder realizzato il vostro sogno.

 

About Paolo

Paolo
Sono milanese d'adozione, infatti alcune caratteristiche mi differenziano dai Milanesi DOC: ad esempio odio la nebbia e amo il vento. Però si, Milano mi ha sempre affascinato fin da quanto mio papà da piccolo mi portava alla Fiera Campionaria. Quel giorno era una gran festa, ed in particolare ricordo ancora il sapore dei tramezzini dell'autogrill di Dorno, quello grande, il più grande. Amo la musica, il cinema, leggere e molte altre cose ancora, ad esempio suonare la batteria.

2 comments

  1. Bella idea e iniziativa interessante !
    Fa piacere trovare ancora casi di capacità inventiva italica anche nel mondo IT.

    Enrico

    • Paolo

      Ciao Enrico,
      si hai ragione e ti posso dire anche che non è l’unica. Negli ultimi tempi stiamo assistendo (e contribuendo) alla nascita di molte iniziative imprenditoriali in ambito IT e non solo. E’ anche da qui che si può provare a ripartire.

      Paolo

Leave a Reply

Your email address will not be published.