Giovani si diventa, di N. Baumbach

Schermata 2015-07-19 alle 16.36.48Un film che, a guardare il trailer, promette di essere una commedia all’americana (quindi fatta molto bene e divertente) e invece commedia non è. Non mancano però spunti molto interessanti e un’analisi della società che condivido in pieno. Oltre ad un sempre molto godibile quadro della vita a NY (Manhattan o Brooklyn?).

Si parla di una coppia di quarantenni (Naomi Watts e Ben Stiller, due attori che mi piacciono molto) senza figli, che incontra una coppia di ventenni e si lascia trascinare nel modo di vivere dei ventenni pensando di non essere per niente diversa.
Nella prima parte (la migliore) si tratteggiano quindi le varie situazioni in cui i quarantenni si credono ventenni, rendendosi inevitabilmente piuttosto ridicoli.

Le situazioni descritte sono tutte piuttosto verosimili e se i quarantenni non sono una gran sorpresa, è la coppia dei ventenni ad essere la più interessante, ben descritta nella sua superficialità, entusiasmo per il semi-vecchio, presunzione, pseudo-naturalezza ecc.
Insopportabile il luogo comune degli amici dei quarantenni che perché hanno avuto un bambino sono ovviamente schizzati in un altro mondo.

E fin qui tutto bene, ma è nella seconda parte che il film vira verso una specie di messinscena quasi thriller, con colpi di scena, smascheramento del cattivo, confessioni fasulle, di cui sinceramente non si sentiva la mancanza.

In sostanza si tratta di un film che parte con ottime carte e su ottimi spunti di base che però s’ingarbuglia in una sceneggiatura poco intelligente.
Mi ha quindi un po’ deluso perché mi aspettavo di più dal regista Noah Baumbach che aveva già fatto il bellissimo Frances Ha (anche quello sulla vita a NY, ma con uno stile pulito e di grande gusto) e anche perché per un film del genere il confronto con Woody Allen è inevitabile, ma il nostro Woody non avrebbe mai fatto un simile polpettone. Senza contare che il simpatico Ben Stiller è doppiato in modo strano, direi un po’ sgradevole. E un titolo italiano pessimo.

 

About Carla

Carla
Mooolto milanese, quindi fanatica del lavoro. Ma anche di cinema, animali, viaggi lontano, e recentemente anche di escursioni (facili). Ho sempre lavorato nell’ICT, prima con competenza tecnologica e poi nel marketing e comunicazione. Ho fatto la manager per tanti anni. E adesso basta, voglio divertirmi e questo BLOG è una delle mie nuove passioni che mi danno soddisfazione e piacere. Ah dimenticavo: vivo con mio figlio e tre gatti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.