Colpa delle stelle

Schermata 2014-08-31 alle 18.24.16Colpa delle stelle: considerando che si tratta di un film su due ragazzini ammalati di cancro (e quindi si sa già come va a finire) sono andata a vederlo con il massimo rispetto per il tema trattato e aspettandomi che ci fosse un contenuto e dei dialoghi che mi avrebbero lasciato il segno e scavato dentro.  Se no perché fare un film? Purtroppo evidentemente sono un’inguaribile ottimista e a questa domanda non so dare una risposta. Il film è di una banalità e melensaggine sconcertanti. I dialoghi scontati e sciocchini. La trama pure. Ogni tanto si utilizzano slogan presi dal libro da cui il film è tratto che risultano appiccicati alla stregua di “amare significa non dover mai dire mi dispiace” del compianto Love Story, solo che qui sono messi alla rinfusa e poi sono trascorsi 44 anni da allora.

Gli attori non sono certo indimenticabili per espressività. W. Defoe sembra imbarazzato per quello che sta facendo ..(cioè essere capitato in questo film). Insomma zero emozioni e zero tutto il resto. Ah, dimenticavo, colonna sonora irritante.

Il culmine del mio malessere l’ho raggiunto quando i due ragazzi vanno in uno stellato ristorante di Amsterdam e qui assaggiano un solo boccone della succulenta cena, che poi è un risotto (noto piatto olandese) che loro mangiano con il cucchiaio.

Comunque, a parte gli scherzi, è ovvio che non avevo letto il libro e potete giurarci che non lo leggerò mai.

 

About Carla

Carla
Mooolto milanese, quindi fanatica del lavoro. Ma anche di cinema, animali, viaggi lontano, e recentemente anche di escursioni (facili). Ho sempre lavorato nell’ICT, prima con competenza tecnologica e poi nel marketing e comunicazione. Ho fatto la manager per tanti anni. E adesso basta, voglio divertirmi e questo BLOG è una delle mie nuove passioni che mi danno soddisfazione e piacere. Ah dimenticavo: vivo con mio figlio e tre gatti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.