A lezione da Peters

Tom Peters (per chi non lo conoscesse) è un guru del Management. Dopo aver iniziato la carriera come consulente (è stato in McKinsey dal 1974 al 1981), si è dedicato a molte tematiche, quali leadership, gestione risorse umane, innovazione, ma il suo capolavoro è “In Search of Excellence”, scritto con Robert Watermann..

Nell’intervento tenuto in occasione del World Business Forum 2013 di Milano, Tom ha avuto modo di riprendere alcuni concetti molto importanti; questi sono:

– La ricerca dell’eccellenza deve essere sempre al primo posto, specie nel business; ogni tipo di organizzazione dovrebbe prefiggersi di raggiungere l’eccellenza: dalla squadra che gioca i Mondiali di calcio all’ufficio del commercialista. Per ottenere questo, occorre che i manager delle aziende, a prescindere dalla dimensione dell’azienda, dovrebbero aiutare chi dipende da loro a stare meglio. Tutto gira intorno alle Persone, ai Clienti, al Valore.

– Secondo Tom, la Leadership deve essere esercitata sul campo. Il CEO di Starbucks dichiara di visitare almeno 25 store della sua catena ogni settimana. Il leader deve girare, saper ascoltare. Gli psicologi sostengono che l’elemento principale della nostra vita è la brama – la necessità disperata di voler contare qualcosa. Così i dipendenti che non si sentono importanti danno difficilmente dei contributi produttivi. Il personale abbandona i manager e non le aziende. Quindi i manager devono prestare molta attenzione a quello che fanno e dicono, e lo devono fare quotidianamente, sul campo, parlando con le persone.

– Il Business deve arricchire le persone, migliorando le loro vite o almeno non peggiorandole. Per fare un buon business ci vuole innanzitutto una buona squadra. I primi veri clienti sono i propri dipendenti, che devono essere trattati bene proprio come i clienti che si vogliono conquistare.

– Innovazione: Peter esprime due concetti importanti: il primo è : passate il tempo con gente stimolante. L’uomo tende ad uniformarsi alle persone con le quali si socializza nella propria vita. Quindi, passando il tempo con gente noiosa si diventerà noiosi. Evitateli. Il secondo concetto è : WTTMSW : Whoever Tries The Most Stuff Wins. Quando qualcuno dice a Peter che è un buon relatore, lui risponde  “.. ho tenuto migliaia di discorsi”. Michael Bloomberg disse una volta: “Certo che facciamo errori, ma vi rimediamo rifacendo meglio le stesso cose. E’ come se fosse una continua prova, fino a quando qualcosa non diventa perfetto”.

– A volte le idee geniali vengono dal basso: è il caso di Wal-Mart: malgrado l’azienda sia sicuramente popolata da laureati di Harvard, un giorno è stato un impiegato a suggerire di ingrandire i carrelli della spesa, un cambiamento che ha fatto schizzare i profitti alle stelle. Non è stata una società di consulenza strategica a suggerire questa preziosissima idea a Wal-Mart, ma un normalissimo impiegato.

– Infine, secondo Peters, la crescita economica dipende dalle donne. E cita dei numeri: il mercato dei prodotti rivolti al pubblico femminile è grande due volte Cina e India messe insieme: 28mila miliardi di dollari. Inoltre, sempre secondo Peters, le donne si stanno rivelando i manager migliori: “Non vi sto suggerendo di licenziare uomini per assumere donne. Vi sto semplicemente dicendo che le cose cambieranno in futuro, e sempre di più le donne acquisiranno importanza e potere all’interno delle aziende”.

About Paolo

Paolo
Sono milanese d'adozione, infatti alcune caratteristiche mi differenziano dai Milanesi DOC: ad esempio odio la nebbia e amo il vento. Però si, Milano mi ha sempre affascinato fin da quanto mio papà da piccolo mi portava alla Fiera Campionaria. Quel giorno era una gran festa, ed in particolare ricordo ancora il sapore dei tramezzini dell'autogrill di Dorno, quello grande, il più grande. Amo la musica, il cinema, leggere e molte altre cose ancora, ad esempio suonare la batteria.

Leave a Reply

Your email address will not be published.