6 cose che solo le persone empatiche possono capire

Schermata 2015-11-08 alle 10.31.39L’empatia è una qualità che possiedono le persone che sanno mettersi nei panni degli altri, condividendo i loro stati d’animo, positivi o negativi. L’empatia è quindi una qualità molto importante nei rapporti di lavoro. Quest’abilità sociale, non molto diffusa, mette le persone empatiche in una situazione particolare che le differenzia dalle altre.

Ecco alcuni esempi che chi ha il dono dell’empatia capisce o sa fare meglio di altri:

1 – È possibile avere buone intenzioni persino nelle peggiori situazioni
Le persone empatiche hanno la tendenza ad essere indulgenti rispetto ai difetti e alle mancanze degli altri. Questo perché una persona empatica è in grado di capire che un individuo poteva avere buone intenzioni anche se quello che ha fatto o detto suonava veramente male.

2 – La prima impressione non sempre è quella che conta
Non è facile offrire il meglio di noi stessi al primo incontro, perché l’emozione può giocare brutti scherzi. Quindi a volte la prima impressione di una persona può essere negativa, ma anche in questo caso è importante entrare in comunicazione con l’altro. Chi possiede empatia sa andare al di là della semplice impressione esteriore e può percepire se dietro un’immagine di scarso valore ci possa essere un contenuto più profondo. Diamo quindi almeno un’altra occasione e, soprattutto, cerchiamo di mettere l’altra persona a proprio agio.

3– Fare l’avvocato del diavolo
Le persone empatiche si trovano spesso in situazioni complesse, nelle quali si trasformano in avvocati del diavolo, con il fine di aiutare gli altri a chiarire i pensieri e ad essere oggettivi nel giudicare la situazione. Questa è una qualità molto importante nei processi decisionali e nelle riunioni ma anche nei rapporti interpersonali. Purtroppo, però, a volte questo comportamento non viene capito e viene interpretato, un po’ meschinamente, come una “difesa della parte avversa”.
Chi ha empatia sa che nella vita non è tutto bianco o nero, ma esiste un’ampia gamma di sfumature.

4 – Saper ascoltare e pensare prima di parlare
Chi ha empatia sa ascoltare e pensa sempre attentamente prima di parlare, specialmente quando in gioco ci sono la felicità e il benessere di un’altra persona, oppure in una delicata situazione sul lavoro. Nell’esprimere ciò che pensa cerca sempre le parole giuste, che gli altri hanno bisogno di sentirsi dire e le dice con delicatezza, cercando di non ferire.

5– Ci sono momenti in cui bisogna esserci o non esserci
Queste persone sentono il dolore e l’allegria degli altri e sanno quando la loro presenza è necessaria. Allo stesso tempo, sanno anche quando sono di troppo ed è meglio andarsene. A volte comparire in certi momenti molto intimi, anche se può sembrare un atto gentile, può essere molto indelicato.

6 – Non è facile recidere i legami tossici
Il problema che hanno le persone empatiche è che fanno fatica a rompere i legami con gli individui tossici per la loro vita, perché vi sono emotivamente attaccati.
Per altri, è facile staccarsi da coloro che li fanno soffrire, ma per una persona empatica si tratta di un complesso processo di distacco emotivo; ad ogni modo, il legame non si riesce mai a recidere completamente.

About Carla

Carla
Mooolto milanese, quindi fanatica del lavoro. Ma anche di cinema, animali, viaggi lontano, e recentemente anche di escursioni (facili). Ho sempre lavorato nell’ICT, prima con competenza tecnologica e poi nel marketing e comunicazione. Ho fatto la manager per tanti anni. E adesso basta, voglio divertirmi e questo BLOG è una delle mie nuove passioni che mi danno soddisfazione e piacere. Ah dimenticavo: vivo con mio figlio e tre gatti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.