6 consigli per rinnamorarsi del proprio lavoro

cosa fare quando sei stufo del tuo lavoroTutti noi passiamo dei periodi in cui ci sembra che il nostro lavoro non ci soddisfi e stimoli più, ma cambiare non sempre è possibile. Che cosa fare allora per alleviare il peso che sentiamo ogni mattina al pensiero di sederci alla nostra scrivania? Ti proponiamo alcuni consigli che possono aiutarti a tornare in sintonia con il tuo posto di lavoro, in attesa magari del momento giusto per cambiare, se vorrai ancora farlo.

1. ‘Propositi per l’anno nuovo’
Obiettivi e aspirazioni personali sono allineate con quello che il lavoro ti offre? Come in una relazione, se non si condividono valori e obiettivi è difficile vivere una sitazione positiva. Cosa fare quando questo accade nei riguardi del lavoro? Innanzitutto riflettete, più in generale, sui tuoi obiettivi personali e professionali, quindi cercare di capire con il tuo manager come puoi raggiungere quello che desideri ottenere nell’ambito lavorativo. Alcuni esempi sono acquisire nuove competenze, partecipare a progetti che coinvolgono anche altre aree aziendali, seguire un corso o un seminario per approfondire un argomento del lavoro che ti appassiona, provare nuovi strumenti che potrebbero rendere più efficienti le tue attività. Se non ci sono opportunità di alcun tipo, o senti che il tuo manager non ha interesse nel supportarti, tieni duro e lavora alacremente al tuo profilo Linkedin.

2. Non cadere nell’abitudine
Anche in questo caso, come accade in una relazione, ci si può ritrovare ad essersi ‘adagiati’ nella propria quotidianità fino a vederla piatta e noiosa. Se la tua situazione è questa, reagisci subito cominciando con l’alzarti dalla tua sedia e cercare di allargare o approfondire la conoscenza dei colleghi al di fuori del tuo gruppo di lavoro. Se la tua azienda organizza delle attività aggregative lasciati coinvolgere. Sentirsi maggiormente parte della realtà aziendale in cui vivi e confrontarti con persone che lavorano in altre aree può aiutarti a trovare nuovi stimoli.

3. Fare un passo avanti
Piccoli passi possono portarti a raggiungere obiettivi importanti. Forse la strada giusta non è cambiare azienda ma soltanto area o divisione. Se l’azienda ti piace ma quello che fai ormai non ti appassiona più, rifletti se c’è un altro ambito dove potresti di nuovo dare il meglio di te. Magari non ci sarà subito un posto disponibile ma ragionare su quali aspetti di quel ruolo ti attirano può intanto aiutarti a indirizzare la tua crescita professionale verso nuovo competenze da acquisire o potenziare e fornirti in parte quel nuovo stimolo di cui hai bisogno.

4. Imparare cose nuoveacquisire nuove competenze
Sii aperto verso le novità anche quelle che di primo acchito possono sembrarti non stimolanti: c’è sempre qualcosa di nuovo da imparare. E se qualcosa ti appassiona ma l’azienda non ha programmi di formazione o non hai i requisiti per parteciparvi, niente ti vieta di cercare per conto tuo risorse e informazioni. Internet è una miniera inesaurabile di materiali, molti dei quali gratuiti. Si tratta di un arricchimento personale che potrà esserti utile anche per cercare un nuovo lavoro. Ricordati di inserirlo nel tuo profilo Linkedin!

5. Migliorare l’efficienza per ridurre lo stress
Organizza al meglio le tue attività durante la giornata per evitare di sentirti travolto dal lavoro ed eccessivamente stressato. Leggi qui i nostri consigli per raggiungere maggiore produttività durante la giornata.

6staccare la spina dal lavoro. Staccare la spina
Quando ti sei concesso l’ultima vacanza? Non la Vacanza con la ‘V’ maiuscola di agosto ma quei piccoli momenti da dedicare a te ogni tanto per spezzare la routine. Un giorno per dedicarti a qualcosa che ti piace, un weekend lungo per una gita che progettavi da tanto tempo. Pianifica delle giornate di pausa sul lungo periodo che ti aiutino a ‘staccare la spina’ e ripartire con maggiore energia.

 

About Elena

Elena
Appassionata di comunicazione da sempre, mi sono occupata di relazioni con la stampa per oltre 15 anni in diverse agenzie e poi in azienda. Dopo la nascita di mia figlia ho deciso di lavorare in modo diverso e oggi collaboro come consulente con diverse realtà, principalmente di piccole dimensioni, per aiutarle nella comunicazione soprattutto sui social network. Mi piace leggere, scrivere e cucinare. Mi appassionano la fotografia, Pinterest, lo scrapbooking e la stampa 3D.

2 comments

  1. Angelo Metallo

    Brava e Grazie Elena. Hai scritto un articolo interessante, utile e divertente!
    Ciao
    Angelo

  2. Elena

    Ciao Angelo grazie! Ho vissuto questa situazione in passato e, in effetti, per superare quei momenti ho messo in pratica, senza saperlo, alcuni consigli di questa lista. Spero possano essere utili anche ad altri per ritrovare motivazione. Buona giornata

Leave a Reply

Your email address will not be published.